Novità

Nuovo video promozionale CROWD4ROADS

Abbiamo recentemente pubblicato online un nuovo video promozionale del progetto CROWD4ROADS, con il prof. Alessandro Bogliolo: il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere guidatori e cittadini nella sostenibilità del trasporto su strada, attraverso la razionalizzazione dell’utilizzo degli autoveicoli, tramite iniziative di carpooling, e attraverso l’utilizzo di strumenti alla portata di tutti per contribuire al monitoraggio continuo dello stato delle strade, come SmartRoadSense.

Sviluppatori, salutate i game designer

Durante l’ultimo meeting di progetto CROWD4ROADS a Coventry, UK, un nutrito gruppo di game designer ha consegnato la versione finale degli artwork e dei documenti di design agli sviluppatori di SmartRoadSense

Gli sviluppatori sembrano apprezzare la mole di lavoro da svolgere.

Il gioco di SmartRoadSense sta arrivando.

Un appello agli automobilisti

Dopo gli ingenti danni all’infrastruttura stradale causata dal maltempo delle ultime settimane, l’Università di Urbino ha lanciato un appello agli automobilisti ed agli autotrasportatori per creare una mappa oggettiva dello stato delle strade utilizzando SmartRoadSense. Informazioni accurate ed aggiornate possono semplificare la pianificazione degli interventi da attuare tempestivamente e quindi ottimizzare gli sforzi di ricostruzione, che assicurano il mantenimento dei livelli di comfort e sicurezza per gli automobilisti ed al tempo stesso minimizzano la spesa complessiva per il trasporto su strada.

Con l’app a caccia di buche

La rivista online “L’automobile” dell’Automobile Club d’Italia (ACI) ha appena pubblicato un articolo su SmartRoadSense e su progetto CROWD4ROADS, raccontando come i progetti di innovazione sociale come questi possano produrre un grosso impatto sulla comunità e sulle modalità in cui si affrontano problemi di sostenibilità, grazie ai contributi spontanei di volontari e cittadini.

ACI, che è parte dell’advisory board del progetto CROWD4ROADS, sta lavorando a una campagna di sensibilizzazione per coinvolgere gli automobilisti a partecipare attivamente al progetto.

SmartRoadSense e la Settimana dell’Amministrazione Aperta 2018

In occasione della SAA (Settimana dell’Amministrazione Aperta), SmartRoadSense presenta le nuove modalità di utilizzo dei suoi open data, con un webinar pubblico condotto dal Prof. Alessandro Bogliolo in collaborazione con Regione Marche nel contesto del progetto CROWD4ROADS.

Da qualche giorno è possibile scaricare parti degli Open Data SmartRoadSense tramite un nuovo servizio di API. È sufficiente specificare le coordinate dell’area di interesse per scaricare una sezione del dataset in formato JSON.

Tutti i dettagli nella presentazione del Prof. Alessandro Bogliolo.

Whitepaper C4Rs su gamification

Grazie alla partecipazione di Coventry University nel progetto CROWD4ROADS e l’esperienza del Disruptive Media Learning Lab (DMLL) nello sviluppo di esperienze adattive di apprendimento attraverso tecniche di gamification e di “learning through play”, stiamo lavorando all’introduzione di elementi di gioco all’interno dell’app SmartRoadSense.

I dettagli dell’iniziativa, gli objettivi, i design di gioco proposti e lo schema di gioco di “Balance Trucks”, sono descritti in dettaglio nel Whitepaper di Mark Lewis (in Inglese).

SmartRoadSense approda in Romania

Stamattina, il prof. Alessandro Bogliolo ha presentato il progetto CROWD4ROADS nell’Aula Magna dell’Università “Dunărea de Jos” di Galaţi  in Romania, durante un evento organizzato da Fundația SATEAN, annunciando che il servizio SmartRoadSense è ora disponibile anche in Romania. Le strade rumene, come quelle nel Regno Unito, in Grecia ed in Italia, possono essere monitorate da volontari utilizzando l’app mobile.

Prof. Alessandro Bogliolo a Galaţi.

Più informazioni ed una video intervista sono disponibili sul sito web C4Rs (in Inglese).

I sensori dello smartphone possono rendere le strade più verdi

SmartRoadSense ed il progetto CROWD4ROADS sono citati in HORIZON: la rivista dell’Unione Europea di Ricerca & Sviluppo.

The CROWD4ROADS project works through smartphones mounted in cars that can pick up changes in speed caused by bumps, holes or distributed roughness. This data can then be used by local authorities to know where they need to repair roads, which in turn makes their mobility sector more energy efficient.

Leggi l’intero articolo online (in Inglese).