Novità

SmartRoadSense approda in Romania

Stamattina, il prof. Alessandro Bogliolo ha presentato il progetto CROWD4ROADS nell’Aula Magna dell’Università “Dunărea de Jos” di Galaţi  in Romania, durante un evento organizzato da Fundația SATEAN, annunciando che il servizio SmartRoadSense è ora disponibile anche in Romania. Le strade rumene, come quelle nel Regno Unito, in Grecia ed in Italia, possono essere monitorate da volontari utilizzando l’app mobile.

Prof. Alessandro Bogliolo a Galaţi.

Più informazioni ed una video intervista sono disponibili sul sito web C4Rs (in Inglese).

I sensori dello smartphone possono rendere le strade più verdi

SmartRoadSense ed il progetto CROWD4ROADS sono citati in HORIZON: la rivista dell’Unione Europea di Ricerca & Sviluppo.

The CROWD4ROADS project works through smartphones mounted in cars that can pick up changes in speed caused by bumps, holes or distributed roughness. This data can then be used by local authorities to know where they need to repair roads, which in turn makes their mobility sector more energy efficient.

Leggi l’intero articolo online (in Inglese).

SmartRoadSense nel cloud

Ve ne sarete già accorti: abbiamo grandi piani per il nostro progetto!

Al momento, il servizio può essere utilizzato soltanto per chi guida sulle strade italiane. Tuttavia, la possibilità di estendere l’accesso a SmartRoadSense a più utenti è stata sempre una delle nostre priorità. Infatti, solo alcune settimane fa, abbiamo cominciare a riflettere seriamente su come fare in modo che la piattaforma sia presto attivata anche in altri paesi.

In particolare, da alcuni giorni abbiamo fatto il primo grande passo: tutta la nostra infrastruttura di elaborazione dati è stata portata su Marche Cloud, il servizio cloud operato da Regine Marche (che è uno dei nostri partner nel progetto Europeo CROWD4ROADS).

Cosa significa? In sostanza significa che da oggi abbiamo tutte le risorse computazionali che ci servono per poter estendere SmartRoadSense oltre i confini dell’Italia! Altri aggiornamenti seguiranno a breve.

SmartRoadSense, reloaded!

La nuova e migliorata app di SmartRoadSense 3.0 è pronta, in tempo per accompagnarvi nelle vacanze natalizie, per Apple iOS e Google Android.

La prima versione è stata rilasciata in febbraio 2015 e grazie alla partecipazione di beta tester e pionieri ha tracciato quasi 25.000 km di strade, più del 3% di tutte le strade italiane.

Nel frattempo lo sviluppo di SmartRoadSense non si è arrestato e da oggi è disponibile la nuova App, ancora più semplice e usabile, su piattaforma iOS e Android.

SmartRoadSense 3.0 è stata riscritta completamente e oggi offre queste nuove funzionalità:

  • Un breve tutorial e un setup guidato al primo avvio, che include la calibrazione automatica degli accelerometri.
  • La specifica del tipo di veicolo e del tipo di ancoraggio, per aumentare la qualità dei dati.
  • Caricamento opportunistico dei dati, che minimizza il traffico dati e il consumo della batteria.
  • Rilevamento di sospensione, che interrompe il monitoraggio a veicolo fermo anche quando ti dimentichi di spegnere l’App.
  • Svariati accorgimenti per aumentare stabilità e accuratezza.

Facci sapere cosa ne pensi e lascia un commento e un giudizio 5★ sullo store per supportare il progetto. Buona guida!

Immagini dalla presentazione di CROWD4ROADS

Qualche foto scattata durante la conferenza stampa di presentazione del progetto Europeo CROWD4ROADS a Urbino ed il video-messaggio da parte di Gianluca Cecchetti (BlaBlaCar).

Il team di SmartRoadSense: Alessandro Bogliolo, Antonio Esposito, Andrea Seraghiti, Lorenz Cuno Klopfenstein, Michele Sorcinelli, Brendan Paolini, Saverio Delpriori, Alberto Carini, Valerio Freschi, Emanuele Lattanzi.

CROWD4ROADS: il progetto Europeo

L’economia della condivisione applicata alla tutela e alla sostenibilità della rete stradale in Italia e nel mondo.

È questa l’idea alla base del progetto europeo CROWD4ROADS (o “C4Rs” in breve), che unisce la tecnologia di SmartRoadSense, i dati aperti, la comunità di BlaBlaCar, il cloud computing, le istituzioni e gli enti pubblici preposti alla manutenzione della rete stradale.

Il progetto sarà presentato al pubblico e alla stampa il 3 dicembre 2015 alle ore 11 a Urbino, presso l’aula magna del Collegio Raffaello.

Scarica il comunicato stampa.

Mappato l’1% delle strade italiane

Da quando è stato lanciato il 21 febbraio scorso, SmartRoadSense ha già mappato più dell’1% delle strade italiane grazie all’attenzione dei suoi primi utenti.

Ora il reticolo di strade colorate sta crescendo in fretta, soprattutto al Nord. Unisciti alla comunità di SmartRoadSense e contribuisci a monitorare lo stato delle strade che percorri ogni giorno.

Decine di città raggiunte in un mese

In circa un mese di attività, la rete di strade coperta da SmartRoadSense, partita da Pesaro, ha ora raggiunto città distanti centinaia di chilometri, tra cui Ancona, Genova, Torino, Milano, Bologna, Rimini, Ravenna, Mantova, Brescia, Gubbio, Ferrara, Perugia, Ascoli Piceno e Savona.